Browse By

Un bella lettura sul Silenzio

 

Riuscire ad apprezzare il “silenzio” non è semplice; a volte ci spaventa, altre volte sembra impossibile trovarlo nelle nostre giornate. Questa lettura trovata girando in rete, su L’angolo dei Ritagli di Qumran, ci è piaciuta e la vogliamo condividere con voi. Ognuno farà le sue riflessioni e forse capirà che portare un po’ di “Silenzio” nella propria vita ci aiuterà a vivere meglio!!

TESTI DA LEGGERE PER RIFLETTERE UN PO’…

Mi presento: sono il silenzio

Per favore. Lasciatemi, una volta tanto, prendere la parola.
Lo so che è paradossale che il silenzio parli. E’ contrario al mio carattere schivo e riservato.
Però sento il dovere di parlare: voi uomini non mi conoscete abbastanza!
Ecco, quindi, qualcosa di me.
Intanto le mie origini sono assolutamente nobili.
Prima che il mondo fosse, tutto era silenzio. Non un silenzio vuoto, no, ma traboccante.
Così traboccante che una parola sola detta dentro di me ha fatto tutto!
Poi, però, ho dovuto fare i conti con una lama invisibile che mi taglia dentro: il rumore!
Ebbene lasciate che ve lo dica subito: non immaginate cosa perdete ferendomi! Il baccano non vi dà mai una mano!
Io, invece, sì.
Io sono un’officina nella quale si fabbricano le idee più profonde, dove si costruiscono le parole che fanno succedere qualcosa.
Io sono come l’uovo del cardellino: la custodia del cantare e del volare. Simpatico, no?
Io segno i momenti più belli della vita: quello dei nove mesi, quello delle coccole, quello dello sguardo degli innamorati…
Segno anche i momenti più seri: i momenti del dolore, della sofferenza, della morte.
No, non mi sto elogiando, ma dicendo la pura verità.
Io mi inerpico sulle vette ove nidificano le aquile. Io scendo negli abissi degli oceani. Io vado a contare le stelle…
Io vi regalo momenti di pace, di stupore, di meraviglia.
Io sono il sentiero che conduce al paese dell’anima. Sono il trampolino di lancio della preghiera. Sono, addirittura, il recinto di Dio!
Ecco qualcosa di me.
Scusatemi se ho interrotto i vostri rumori e le vostre chiacchiere.
Prima di lasciarci, però, permettete che riassuma tutto in sole quattro parole:
Custoditemi e sarete custoditi!
Proteggetemi e sarete protetti!

Dal vostro primo alleato
Il Silenzio

(Pino Pellegrino)

0 thoughts on “Un bella lettura sul Silenzio”

  1. clara says:

    IL SILENZIO COME IL FRASTUONO, COME LA MUSICA,
    COME IL RUMORE SONO TUTTI COMPONENTI IMPORTANTI
    DELLA NOSTRA VITA……………BISOGNA SOLO SAPERE
    PRENDERE QUESTE COSE NELLA DOSE GIUSTA.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul link per leggere l'informativa estesa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi