Browse By

Poesia sul papà “I tre desideri del fanciullo”

 

I bambini si aspettano sempre un bel sorriso dai loro genitori. In questa dolce poesia  un fanciullo esprime tre dolci desideri, tra questi vorrebbe vedere sorridente in viso del suo babbo. La nostra stanchezza è tanta ma qualche volte per loro dobbiamo nasconderla….. Per la Festa del papà può essere una poesia da donargli con tanto amore.

I TRE DESIDERI DEL FANCIULLO

Tre calli ha nella mano il babbo mio.
Di tre prodigi in cuor sento il desio.
Che il primo callo si cambi in zecchino.

Con esso comprerei un bel giardino:
ed il mio babbo ci potrebbe andare
la sera a riposare.

E che il secondo diventi un bel fiore
e nel giardino diffonda il suo odore.
Tornando dal lavoro, affaticato,
il babbo ne sarebbe estasiato.

E il terzo callo diventi un sorriso.
Quel sorriso al mio babbo io donerei.
Vedere almeno una volta vorrei
sorridente il suo viso.

(Mile Klopcic)

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul link per leggere l'informativa estesa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi