Poesia: Il vestito di Arlecchino - Mamma e Bambini

Poesia: Il vestito di Arlecchino


In queste divertente poesia sono nominate tante mascherine che preparano il vestito del “povero” Arlecchino. Il risultato è quello che conosciamo, stretto e molto colorato.

poesia-carnevale

IL VESTITO DI ARLECCHINO

Per fare un vestito ad Arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un’altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.
Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano,
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.
Disse allora Balanzone
bolognese e dottorone:
– Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene il mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l’altro bolletta.

(G. Rodari)

Aiutaci a crescere, metti mi piace!

Pagina Facebook Mamma e Bambini

Cerca qui altri contenuti sul nostro sito


Categoria: Festa Carnevale > Poesie preghiere e testi Ecco altre categorie che potrebbero interessarti, fai la tua scelta:
  • Frasi belle
  • Poesie preghiere e testi
  • Scuola
  • Lavoretti e addobbi
  • Disegni da colorare
  • Consigli e notizie
  • Biglietti da stampare
  • Festa Natale
  • Esercizi Italiano
  • Esercizi Matematica

  • One Responses to this article

     
    asia gennaio 31, 2012 Reply

    la sapevo già
    perchè l’ho fatta a scuola un po’ di tempo fa
    e credo che la mia maestra l’ha presa su questo sito qua :)
    asia per gli amici asiatica

    Rispondi