Poesia “Signore, sei l?

In questa poesia, gli uomini che sentono i pericoli del mondo moderno, si rivolgono al Signore affinch protegga i bambini

In questa poesia, gli uomini che sentono i pericoli del mondo moderno, si rivolgono al Signore affinch protegga i bambini che sono la speranza di domani.

Signore, sei l?fiori_genericoUn cortile, io guardo,
e bambini.
Un’aia
e bambini.
Un giardino
e bambini.
Un vicolo, una piazza,
un terrazzo
e bambini.
Signore, sei l?
Sei l, anche Tu?
Non volgere gli occhi,
non distrarti,
Signore!
In questo mondo che rotola
impazzito,
contro le Tue leggi cozzando,
che corre e corre per afferrare
l’inafferrabile,
e non vede, non pi
le cose vicine d’amare,
da salvare,
abbiamo paura.
Dai nostri cortili,
dai nostri giardini,
aie, piazze, vicoli,
terrazze,
ove sciamano i nostri bambini,
non ti allontanare, Signore!

(Adelina Farnocchia)

1 comment

Rispondi

Most popular

Most discussed

Ads Block Detector Powered by codehelppro.com

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Disable Ad Block

Join Our Website